L’importanza del search intent nella strategia di comunicazione digitale

Riuscire a comprendere quale sia il ‘search intent’ (ovvero l’intento di ricerca) degli utenti in Rete è la chiave di volta dell’intero processo di marketing digitale, con le sue strategie e tecniche sempre più performanti. Stiamo parlando di quel bisogno particolare che è stato percepito e che ha spinto la persona a fare una determinata ricerca su motori quali Google

Un elemento che deve essere intrecciato con la personale aspettativa, relativamente alla soddisfazione di quella che viene identificata come una necessità.

Il search intent guida l’utente quando effettua la ricerca, ecco perché è importante capire come il motore reagisca per soddisfare la richiesta. Comprenderlo sarà utile per progettare e ottimizzare ad hoc sia il portale che i contenuti da offrire attraverso di esso. 

Per riuscire a ottenere risultati interessanti sia per quanto riguarda la visibilità del sito che in relazione al posizionamento nella SERP bisogna dunque andare a inserire nella strategia lo studio dell’intento di ricerca. 

In ambito SEO ci sono alcune classificazioni, all’interno delle quali si vanno a inserire le possibili query (le ‘interrogazioni’ della Rete). Si tratta di quattro macro aree di intenti, di tipo:

  • informazionale, quando si vogliono acquisire concetti attraverso la visualizzazione e la lettura di certi approfondimenti su temi più o meno generici (è il più diffuso);
  • commerciale, l’intenzione qui è compiere un acquisto dunque vengono effettuate delle ricerche che poi orientano il modo in cui viene compiuta la scelta;
  • navigazionale, l’utente sa già prodotto e marchio (o direttamente il portale) che vuole cercare. Non fa altro che digitare il dominio o le parole che possano identificarlo;
  • transazionale, si compie un’azione che potrebbe condurre in un momento successivo a compiere un acquisto (si cercano info su beni e servizi ai quali si è interessati).

I contenuti di qualità si offrono di rispondere alle domande degli utenti

Capire chi sono i propri potenziali utenti consente di conoscere quali motivi li spingono a cercare determinati prodotti e servizi. L’obiettivo è strutturare le migliori risposte alle loro domande, specie attraverso la creazione di contenuti di qualità che possano essere esaustivi. Pianificare una strategia di content marketing con una web agency rappresenta un passaggio chiave. Analizzando correttamente le query e gli intenti di ricerca sarà possibile individuare le keyword, grazie alle quali ottimizzare contenuti interessanti. 

Gli esperti di content marketing si troveranno così a produrre materiale sicuramente stimolante per gli utenti target, agevolando la conversione. Sarà importante pianificare una regolare e periodica pubblicazione di questi contenuti, da inserire in un piano editoriale ad hoc. Quest’ultimo potrà essere predisposto con un anticipo ampio anche di un mese, affinché il risultato sia il più accurato possibile (in base pure a quelle che sono le esigenze connesse al business). 

In un futuro non troppo lontano l’importanza del search intent per il digital marketing raggiungerà livelli altissimi. Con l’obiettivo di riuscire a comprendere sempre meglio quali siano le necessità e le richieste del pubblico in modo da offrire risposte pertinenti e che si posizionano in alto nella SERP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.