Energia: Jülich e Solidpower: celle a combustibile con durata da record

La “nuova” generazione di celle a combustibile dimostra la lunga durata.
Celle a combustibile con durata da record
Nel centro di ricerca Jülich, le celle a combustibile ad ossidi solidi (SOFC) hanno stabilito un nuovo record. 
Dal 2007, il centro monitora e studia uno stack (pila) SOFC in condizioni reali di funzionamento prolungato. 
Il raggiungimento del traguardo dei dieci anni rappresenta un nuovo record mondiale di durata per le pile di celle a combustibile. 
Il sistema dei materiali di queste celle fu selezionato all’interno di un progetto di ricerca congiunto e corrisponde alla tecnologia di celle a combustibile utilizzata da Solidpower.

Solidpower (al tempo SOFCpower e HTceramix) ha collaborato con i ricercatori di Jülich allo sviluppo dell’innovativa tecnologia delle celle combustibile supportate da anodo. Queste celle operano a temperature più basse e permettono di utilizzare materiali dal costo più contenuto. Lo stesso sistema di materiali delle celle da record di Jülich è utilizzato anche nell’attuale tecnologia di celle a combustibile di Solidpower.

Nel laboratorio di Jülich, queste celle a combustibile ceramiche ad alta temperatura dall’elevatissima efficienza, hanno dimostrato la loro straordinaria durata. La loro applicazione ideale è la generazione stazionaria di energia in edifici residenziali e commerciali. Solidpower ha ulteriormente sviluppato la tecnologia del centro di ricerca, industrializzandola e utilizzandola attualmente nei suoi prodotti: quelle di Solidpower sono la seconda generazione di celle supportate da anodo. Il test effettuato dall’istituto Jülich partì all’interno del progetto europeo REAL-SOFC, che aveva l’obiettivo di migliorare la durata delle celle a combustibile ad ossidi solidi.

“Dieci anni fa, la tecnologia SOFC ha iniziato il suo cammino, dal laboratorio al prodotto finito. Oggi, con questa tecnologia, possiamo offrire ai nostri clienti l’alta qualità e l’elevata efficienza del micro-cogeneratore Bluegen per la generazione di energia elettrica”, spiega Alberto Ravagni, CEO di Solidpower. “Ci congratuliamo con il centro di ricerca Jülich per questo pionieristico successo. La tecnologia delle celle a combustibile ha dimostrato ancora una volta la sua lunga durata e le sue potenzialità commerciali. La collaborazione tra il centro di ricerca Jülich e Solidpower ha un grande valore per entrambe le parti.”


www.corrieredelweb.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *